Le parole del Presidente

Presidente, quando comincerà il campionato della New Basket Agropoli? La situazione in questo momento a livello federale com’è?

Volevo fare innanzitutto gli auguri di Buon Anno a te e ai tuoi lettori, a tutti i nostri tifosi e a tutte le persone che, in vari modi, sono vicine al New Basket Agropoli. Una data certa sull’inizio del campionato ancora non c’è. Tuttavia, da parte della F.I.P. e del Comitato Regionale c’è la volontà di voler ripartire quanto prima. Una data presumibile è fine febbraio. Le varie società sono in costante contatto con la FIP Campania che da pochi mesi ha eletto il nuovo presidente Antonio Caliendo. Tutti siamo ben consapevoli che la ripartenza dipenderà dal costante miglioramento della situazione epidemiologica e dall’allentamento e revisione dei provvedimenti governativi, fin ora molto ostativi. Il campionato di C Gold al momento comprende tredici squadre (tre calabresi, una molisana, nove campane), essendoci già stata la defezione di Catanzaro. Sicuramente verrà rivista la formula. Si ipotizza una prima fase con due gironi (andata e ritorno) e una seconda fase che prevede play-off e play-out. Auspico l’adozione di un protocollo stringente che assicuri tutela alla saluta di atleti, staff e dirigenti e che dia una totale garanzia sulla prosecuzione senza ulteriori interruzioni delle attività e delle competizioni.

In questi mesi cosa avete programmato?

Sono stati mesi molto difficili. Stiamo attraversando ancora un tunnel lunghissimo e poco illuminato. La New Basket Agropoli però è molto fortunata. Ha tifosi splendidi, istituzioni vicine e partecipi, nelle figure del sindaco Adamo Coppola, dell’assessore allo sport Giuseppe Cammarota, dei funzionari Gino Motta ed Eugenio Del Duca, main sponsor d’eccellenza (Tesi – Elysium, nelle persone dei fratelli Punzo; BCC Buccino e Comuni Cilentani, nella figura del presidente Lucio Alfieri; Decò-MD nella figura del sig. Carmelo Infante; Assicurazioni Generali di Mariagrazia Musto; Olivetti, nella persona di Adolfo La Greca), i molteplici partners che con il loro apporto rendono Agropoli una realtà cestistica stimata e rispettata. In conclusione, abbiamo programmato la continuazione del percorso interrotto ormai un anno fa.

Le ambizioni del club quali sono?

Era facile immaginare che sarebbe stato un anno molto difficile e quindi necessariamente di transizione, che però doveva altresì servirci a far crescere le realtà locali, nello specifico i giovani di Agropoli. Pertanto, abbiamo agito in tal senso.

 

da AgropoliNews

Leave a Reply